FORTEZZA DI SARZANELLO

Dalla collina si erge a sovrastare la piana del Magra

Chi viene in Liguria lo fa per il suo mare, ma una volta giuntovi non mancherà di apprezzare le bellezze naturali e storiche di cui è ricca.

Anche la valle del Magra non è da meno, impregnata di storia che trae origine già in epoca Romana come testimoniano i reperti archeologici di Luni o i numerosi castelli e fortificazioni presenti nei borghi che la compongono.

La prima menzione di una struttura a carattere militare la troviamo in un diploma dell’Imperatore Ottone I del X sec d.c.

Una di queste è senza dubbio la Fortezza di Sarzanello. Infatti se da Sarzana guardiamo verso
est, sulla sommità di un colle, noteremo un’imponente rocca, dominante su tutta la piana e la città sottostante. Questa è facilmente raggiungibile attraverso una strada panoramica carrozzabile, oppure passando per la vecchia via di ciotoli, che conduceva un tempo al distrutto borgo di Sarzanello.

Capace di lasciar senza fiato il turista che deciderà di andarla a scoprire, sia  per il perfetto grado di conservazione che per la sua stupenda maestosità, la Fortezza di Sarzanello, o meglio conosciuta col nome di Fortezza, è perfettamente conservata e può rappresentare la meta ideale per chi vuole rivivere gli antichi splendori della vallata.

Architettonicamente è composta di due elementi distinti:

  • il primo fabbricato è il vero e proprio castello ed elemento principale della fortificazione avente pianta triangolare, con ai vertici tre bastioni. Questo elemento ospita la struttura vera e propria del castello;
  • la seconda costruzione è un enorme revellino in forma di terrapieno fortificato triangolare, quasi delle stesse dimensioni della fortezza; contrapposto al primo e collegato attraverso un ponte volante, così da formare con il primo elemento una sorta di rombo costituito da due triangoli.

L’accesso alla fortezza avviene attraversando il ponticello in pietra, che scavalca l’ampio e profondo fossato fortificato.

Nella parte sottostante si trovano invece le prigioni e i sotterranei: le prime erano utilizzate per educare la guarnigione alla disciplina militare mentre i secondi erano il collegamento tra le varie postazioni per le bocche da fuoco.

La Fortezza è l’immagine più immediata, la più rappresentativa, a testimonianza della passata grandezza, che ben si sposa all’interno del contesto naturale che la circonda.

La struttura è utilizzata ancora oggi per rievocazioni di tipo militare ma soprattutto è luogo di manifestazioni culturali ed eventi privati.

Chi si trova a passare le proprie vacanze in Val di Magra non può perdersi l’occasione per una visita alla scoperta di questa monumentale fortificazione. Una visita, sicuramente, in grado di soddisfare le esigenze di tutta la famiglia, nonché teatro naturale per scattare splendide fotografie.

it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano